Chi siamo

Mi chiamo Giulia e da 15 anni circa mi occupo a tempo pieno della mia tenuta, con l’aiuto –fondamentale!- del mio adorabile marito Buni.

Abitando a Milano, volevo un posto immerso nel verde, fuori dai rumori, dove si potessero vedere caprioli e notti stellate. Ho comprato il primo pezzetto (una parte della ‘casa di pietra’) e l’ho rimesso a posto semplicemente, per trascorrerci i week end con la famiglia e con gli amici.

Ho cominciato ad affittarla per coprire costi di ristrutturazione e mutui, ed è subito piaciuta moltissimo. All’inizio venivano gruppi piccoli, e sono stati proprio gli ospiti a spingermi verso gli ingrandimenti successivi… ‘signora perché non fa altre due stanze? ‘perché non fa la piscina?’, e così via.

Un po’ per volta ho acquistato gli altri pezzi del borgo, e, molto ‘slow’, ne ho ristrutturato una buona parte, tenendo sempre a mente ciò che mi veniva suggerito dai gruppi ospiti.

Una cara amica, celebre architetta, mi ha dato il consiglio più prezioso: lasciala il più possibile vicina a com’era e com’è. Non ho voluto progetti o ‘firme’ particolari… nella cascina ho messo moltissima passione e cura, l’ho riempita di belle cose e di comodità, ma cercando di fare una casa per tutti, dove appena si entra ci si sente subito a proprio agio.

Faccio di tutto perché chi viene da me si possa sentire bene e si goda il relax e la straordinaria natura dentro e fuori dalla mia tenuta. Ho voluto tutto ciò che rende piacevole un soggiorno in campagna: giardino enorme, giochi vari, barbecue, terrazzi, tavolate anche grandissime, caminetti, cucine super attrezzate…

Piano piano ci siamo specializzati in gruppi anche numerosi, con un’organizzazione quasi perfetta: d’altra parte anche per me la Cascina è il posto di grandi bellissime feste...

Molte sono le persone che hanno dato e danno contributi importantissimi. Prima di tutto le signore e ragazze che lavorano con me, e i miei vicini di casa e amici di Denice e Montechiaro, da cui io –ex cittadina- ho imparato e imparo ogni giorno un mucchio di cose. Come si raccoglie la verdura nell’orto, come si fanno i raviolini al plin, come si tiene pulito il bosco, come si governa l’acqua piovana, come si usa la pietra di Langa…

Devo molto ad amiche e amici che vengono a trovarmi e che si entusiasmano per ogni piccolo ampliamento, aggiunta o miglioria. Ringrazio di cuore tutti i gruppi che ripartono con già la voglia di tornare e che intanto mi danno consigli utilissimi per i gruppi successivi.

E devo moltissimo ai miei figli, per i quali la Cascina resta da sempre la casa più bella del mondo.